Lo sapevate che?

Come, quando e perché si usano gli ausiliari “essere” o “avere”?

Se usati da soli, potere, dovere e volere hanno come ausiliare avere. Se invece si accompagnano ad altri verbi, possono ammettere, in certi contesti, sia avere sia l’ausiliare del verbo cui si accompagnano: non ha (o è) potuto arrivare in tempo; sono (o ho) dovuto andare via; perché sei (o hai) voluto venire? Per il… continua a leggere