Lo sapevate che?

A che servono strane sigle, abbreviazioni e parolette che si incontrano nelle note dei libri?

Cfr. significa ‘confronta’ ed è sinonimo di vedi per rimandare a un libro, un articolo ecc.; ivi ‘lì’ si utilizza per non ripetere il titolo di un libro già citato prima; ibidem (che in latino vuol dire ‘nello stesso luogo’ e si pronuncia con l’accento sulla penultima sillaba), o nella forma abbreviata ibid., si usa… continua a leggere