Temi di lingua

Siamo “confidenti” sul futuro dell’italiano

La mania di usare parole, o anche solamente morfemi, inglesi nelle insegne, nelle pubblicità, nei nomi commerciali è ben nota. Non stupisce che sia penetrata nel giornalismo brillante e persino nelle leggi italiane (Jobs act, stepchild adoption, bail in e bail out, voluntary disclosure...). C'è qualcuno che con cura e un pizzico di sano umorismo raccoglie le storpiature inevitabilmente prodotte… continua a leggere

Temi di lingua

Un tesoro di lingua nascosto nelle pagine dei giornali

Il prof. Fabio Rossi spiega quale ricchezza rappresenti un archivio storico come quello del quotidiano "La Sicilia" per un linguista (ma anche per qualsiasi cittadino) interessato all'evoluzione della lingua italiana e della varietà regionale siciliana nell'ultimo secolo. Collegamento al pdf dell'articolo

Temi di lingua, Ultimissime dall'italiano

Fabio Rossi: “appello dei 600 anacronistico, ma ben venga discussione su italiano a scuola e all’università”

Nel mese di febbraio si sono susseguite diverse lettere aperte, alcune firmate da gruppi di professori universitari, altre frutto di riflessioni di singoli insegnanti o opinionisti di varia estrazione, intorno al cattivo (?) stato della lingua italiana, e soprattutto al fallimento (?) della scuola rispetto al compito di formare i giovani ad usare bene gli… continua a leggere

Temi di lingua, Ultimissime dall'italiano

Dialetto, lingua, bilinguismo, autonomia… e altro

In questi giorni (il 6 dicembre 2016) il consiglio regionale veneto ha approvato un disegno di legge che definisce il popolo veneto come una «minoranza nazionale». Prontissimo sgorga sui media il neologismo: Venexit (naturalmente, sulla base di Brexit). Il disegno prevede, tra l’altro, misure a favore della tutela e della promozione del dialetto veneto, come… continua a leggere